Capodanno: da Orlando e Bianco stop ai “botti” a Palermo e a Catania

0
71

Capodanno: dai sindaci Orlando e Bianco arriva stop ai “botti” sia Palermo che a Catania. A Palermo, il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un’ordinanza valida fino al prossimo 6 gennaio 2017 che stabilisce il divieto assoluto su tutto il territorio comunale di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti similari.

Deroghe potranno essere concesse dall’Amministrazione comunale su richiesta scritta e motivata nell’ambito della tenuta di particolari manifestazioni e previa acquisizione delle prescritte autorizzazioni da parte degli organi preposti. “La violazione dell’ordinanza, dove non costituisca maggiore o diverso reato, comporta una sanzione compresa tra 25 e 250 euro” spiegano da Palazzo delle Aquile.

A Catania, invece, anche quest’anno multe da cento a cinquecento euro per chi – dalle 12 del 30 dicembre alla stessa ora del 7 gennaio –  utilizzerà botti, petardi, razzi, fuochi d’artificio e pirotecnici proibiti dalla legge. Lo ha disposto il sindaco Enzo Bianco che ha lanciato un appello  “al senso di responsabilità dei catanesi”.