Carenza di personale all’ospedale di Mussomeli, medico per protesta fa sciopero della fame

0
116

Per protestare contro la carenza di personale e “i turni massacranti” cui sono costretti gli operatori sanitari all’ospedale Longo di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta, Saverio Sciarrino, medico del nosocomio, ha avviato in queste ore uno sciopero della fame.

“Quello di Mussomeli non è purtroppo un caso isolato ma è la triste realtà di una rimodulazione della rete sanitaria regionale che penalizza i cittadini dei piccoli centri a scapito dei grossi ospedali delle grandi città” dicono i deputati del M5s all’Assemblea regionale siciliana, Francesco Cappello e Nuccio Di Paola.

I pentastellati, che hanno sentito al telefono Sciarrino per esprimergli solidarietà, hanno preso l’impegno di portare immediatamente il caso Longo all’attenzione della commissione Sanità di Palazzo dei Normanni.

I Cinque Stelle puntano il dito contro “una rimodulazione che va nell’esatta opposta direzione verso la quale ci stiamo battendo noi del Movimento 5 Stelle a più livelli istituzionali”. Secondo Cappello e Di Paola per garantire i Lea (i livelli essenziali di assistenza) “occorre partire dai presidi sanitari territoriali dei piccoli centri e non viceversa.

Al dottore Sciarrino e ai residenti del comprensorio servito dall’ospedale di Mussomeli, giunga non solo la nostra solidarietà, ma anche la garanzia di un impegno immediato a migliorare la situazione. Anche per questo caso – concludono i deputati M5S Ars – chiediamo che l’assessore Ruggero Razza venga a riferire in commissione Sanità”.