Casa in Sicilia, nel 2017 i costi medi delle abitazioni in vendita hanno perso ancora il 4%

0
66
mercato immobiliare a palermo

Nel 2017 i costi medi delle abitazioni in vendita in Sicilia hanno ancora perso il 4% rispetto all’anno precedente e il prezzo medio rilevato è stato pari a 1.312 euro al metro quadro. Emerge dall’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale siciliano. Lo studio ha preso in considerazione i costi dei canoni di locazione che, invece, hanno ripreso a salire come nel resto d’Italia.

In Sicilia, nel corso del 2017, la spesa per affittare casa è cresciuta in media dell’1,7% rispetto al 2016. Palermo, nonostante il calo annuo del 3,9%, è la città più cara dell’isola per gli acquisti, con una media di 1.447 euro al metro quadro. Segue Catania, dove la discesa dei prezzi ha ritmi più lenti (-2,3% in un anno).

A Messina e Siracusa il 2017 ha visto scendere i valori immobiliari di percentuali superiori al 3%, ma il calo maggiore e’ quello registrato a Caltanissetta, dove i prezzi sono diminuiti del 4,9% rispetto al 2016. In positivo, seppur di poco, i valori di Agrigento ed Enna, dove si è segnato rispettivamente un +0,1% e +0,8%.

Per le locazioni, pur rimanendo le città più economiche, Agrigento e Caltanissetta hanno registrato il maggior aumento dei canoni, pari al +2,3%. Bene anche Ragusa, con un incremento del 2% su base annua. Nel caso degli affitti Palermo cede lo scettro di città più cara a Catania.