Castelvetrano: loggia segreta e corruzione, Cascio e Lo Sciuto tra i 27 arrestati. TUTTI I NOMI

0
1435
Ciccio Cascio

Operazione dei Carabinieri nel trapanese, dove sono state arrestate 27 persone, tra cui alcuni esponenti politici, come l’ex deputato regionale di Ncd e Forza Italia Giovanni Lo Sciuto, l’ex sindaco di Castelvetrano, Felice Errante e l’ex Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Francesco Cascio. Avrebbero tutti fatto parte, secondo l’accusa, di una “associazione a delinquere segreta”.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore Alfredo Morvillo, dall’aggiunto Maurizio Agnello e dai sostituti Sara Morri, Andrea Tarondo e Francesca Urbani. Altre 10 persone sono indagate a piede libero per numerosi reati contro la Pubblica Amministrazione, contro l’amministrazione della Giustizia nonché associazione a delinquere segreta. “Scoperto un vasto sistema corruttivo negli enti locali, quali il Comune di Castelvetrano e l’Inps di Trapani”, dicono gli inquirenti.

L’ex deputato regionale siciliano Giovanni Lo Sciuto, 56 anni, arrestato al’alba dai Carabinieri di Trapani con l’accusa di avere fatto parte di una “associazione a delinquere segreta” nella scorsa legislatira faceva parte della Commissione regionale antimafia.

L’ex assessore e consigliere provinciale di Trapani, eletto deputato alle regionali del 2012 in provincia di Trapani nella lista Mpa-Partito dei Siciliani, aveva così spiegato la scelta di far parte della Commissione antimafia: “Cercherò di essere la sentinella alla Regione per l’intera provincia di Trapani e per Castelvetrano in particolare”. Ma in passato Lo Sciuto era finito più volte nei rapporti antimafia della provincia di Trapani. Era finito anche sotto processo per un giro nel campo del cablaggio ma assolto.

Tra gli arrestati, finiti in carcere ci sono anche tre poliziotti. Uno presta servizio alla questura di Palermo, uno a Castelvetrano e uno alla Dia di Agrigento.

ECCO L’ELENCO DI TUTTI GLI ARRESTATI. Sono finiti in carcere Giovanni Lo Sciuto, 55 anni, di Castelvetrano, Paolo Genco, 64 anni, di Salemi, Gaspare Magro, 54 anni, di Caltagirone, Giuseppe Angileri, 62 anni, di Marsala, Isidoro Calcara, 55 anni, e Salvatore Passanante, 59 anni, entrambi di Castelvetrano, Salvatore Virgilio, 49 anni, di Erice, Salvatore Giacobbe, 48 anni, di Castelvetrano, Rosario Orlando, 67 anni, di Alcamo e Giuseppe Berlino, 41 anni, di Castelvetrano.

Gli arresti domiciliari sono stati disposti per Maria Luisa Mortillaro, 63 anni, di Marsala, Vincenzo Giammarinaro, 60 anni, di Castelvetrano, Francesco Cascio, 55 anni, di Palermo, Adelina Barba, 48 anni, di San Biagio Platani, Sebastiano Genna, 68 anni, di Marsala, Giovanna Ivana di Liberto, 32 anni, di Alcamo, Giuseppe Cammareri, 53 anni, e Vincenza Daniela Lentini, 52 anni, entrambi di Marsala, Gaetano Salerno, 42 anni, di Castelvetrano, Antonio Di Giorgio, 45 anni, di Palermo, Alessio Cammisa, 43 anni, di Palermo; e ancora Antonietta Barresi, 56 anni, Francesco Messina Denaro, 58 anni, Vincenzo Chiofalo, 64 anni, Tommaso Geraci, 64 anni, tutti di Castelvetrano; Felice Junior Errante, 44 anni, di Latisana (Ud), Luciano Perricone, 63 anni, di Trapani. Obbligo di dimora per Valentina Li Causi, 32 anni, e Filippo Daniele Clemente, 32 anni, entrambi di Castelvetrano; Arturo Corso, 61 anni, di Salemi, Gaetano Bacchi, 88 anni, di Santa Ninfa, Maria Zina Biondo, 48 anni, Sadusky (Usa). Misura interdittiva per Giorgio Saluto, 61 anni, di Trapani. (AdnKronos)