Castellammare del Golfo, picchiavano e umiliavano anziani ricoverati in casa di riposo: 4 arresti

0
100
picchia la mamma

Percuotevano, picchiavano, umiliavano e minacciavano gli anziani ospiti di una casa di cura di Castellammare del Golfo, piccolo centro del trapanese, ma sono stati scoperti, grazie alle telecamere sistemate dai Carabinieri, che li hanno arrestati. In carcere il gestore della casa di cura, che stata sequestrata, e tre dipendenti.

“La tutela delle fasce deboli è da sempre uno dei compiti che i militari dell’Arma assolvono con particolare attenzione per la difesa delle vittime e la lotta – senza risparmio di energie – agli autori di tali reati”, dicono adesso i Carabinieri. “Prevenire e reprimere i delitti che avvengono tra le mura di casa è compito difficile senza la collaborazione delle vittime o dei vicini che si rivolgono con fiducia all’Arma dei Carabinieri”.

Questa volta le indagini dei Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo, diretti dal Luogotenente Luigi Gargaro e coordinati dalla Procura della Repubblica di Trapani, hanno consentito ai militari di scoprire e porre fine “alle quotidiane violenze e minacce che alcuni ospiti di una nota casa di riposo castellammarese erano costretti a subire quotidianamente”. “Schiaffi, insulti e maltrattamenti di ogni genere scandivano la giornata degli anziani che, vivevano in quella casa di riposo, pagando una cospicua retta mensile”, dicono i militari dell’Arma. “Se qualche ospite tentava di ribellarsi o confidava di voler denunciare ai propri familiari le violenze subite ad opera dei suoi aguzzini – spiegano gli inquirenti – questi ultimi aumentavano la razione quotidiana di violenze e maltrattamenti proprio per non perdere il prezioso assegno mensile”. (AdnKronos)