Catania: beni per oltre 1 milione sequestrati all’imprenditore Gaetano Debole

0
94

Beni per 1,1 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Catania a Gaetano Debole, 36 anni, socio e rappresentante legale della “Serenissima vigilanza srl”, attiva nel settore dei servizi di vigilanza privata, per dichiarazione fraudolenta mediante fatture per operazioni inesistenti e per omesso versamento Iva.

Il provvedimento è stato emesso dal Gip su richiesta della Procura. Secondo l’accusa la società avrebbe per il 2015 omesso di dichiarare l’imposta a debito per circa 400 mila euro, per il 2016 inserito redditi passivi fittizi per oltre 500 mila euro, con l’emissione di fasulle note di credito e le note di variazione, giustificate come operazioni di storno per errate fatturazioni, non sono state supportate dal contribuente attraverso la presentazione di idonea documentazione. Infine, per il 2017 non avrebbe versato, entro i termini previsti, un’imposta sul valore aggiunto per oltre 600 mila euro.

La Guardia di Finanza ha sequestrato a Gaetano Debole, oltre a liquidità nei conti correnti e disponibilità finanziare dell’indagato comprese polizze vita per 50 mila euro, quattro immobili situati a Catania e Centuripe (Enna) per un valore di oltre 500.000 euro e le quote di due società per un valore di 50.000 euro.