Centri scommesse abusivi sequestrati ed elevate diverse multe nel palermitano

0
47

Quattro centri di scommesse abusivi sono stati scoperti dai carabinieri a Palermo e in provincia nel corso di controlli effettuati con gli ispettori dell’Aams.

In via Uditore i militati hanno denunciato il titolare, 48 anni, di un internet point, che raccoglieva scommesse senza avere la prevista licenza. L’attrezzatura e’ stata sequestrata. Altro controllo in una sala giochi, in via Pitrè: denunciato un uomo di 44 anni che raccoglieva scommesse illegali; il locale e’ stato sequestrato. Sono state contestate inoltre violazioni amministrative per assenza di materiale informativo sul rischio di dipendenza dai giochi con vincita in denaro e raccolta scommesse per eventi non compresi nel palinsesto e altri illeciti di settore, in fase di calcolo e verifica.

A Terrasini i militari hanno denunciato una palermitana di 33 anni, titolare di un esercizio commerciale in via Vittorio Emanuele, e un dipendente di 62 anni, perché svolgevano attività di raccolta scommesse attraverso siti europei non autorizzati, in totale assenza di autorizzazioni: sequestrati il locale e i macchinari.

A Ficarazzi è stato denunciato un uomo di 46 anni, nato negli Usa, titolare di un centro scommesse in piazza Sant’Atanasio per esercizio abusivo di attività di gioco o scommessa in assenza dell’autorizzazione. Contestate violazioni amministrative per 6.666,67 euro per la presenza di minori all’interno della sala dedicata alla raccolta di scommesse su eventi sportivi, ippici e non sportivi, e 16.666 euro per raccolta scommesse per eventi non compresi nel palinsesto. Anche in questo caso, il locale e le apparecchiature sono stati sequestrati.