Chiesa “Grato a Firenze, ora fiero di essere alla Juve”

0
7

TORINO (ITALPRESS) – "Ringrazio la Fiorentina e Firenze per questi 14 anni fra settore giovanile e prima squadra, dove mi hanno fatto crescere come uomo e come persona. Ringrazio i presidenti Della Valle e Commisso e i tifosi viola che mi hanno supportato nel bene e nel male. Ora sono orgoglioso di indossare questa maglia e scendere in campo per questa società prestigiosa". Arrivato nell'ultimo giorno di mercato, Federico Chiesa si presenta ufficialmente da nuovo giocatore della Juventus. "Siamo una squadra in costruzione ma scendiamo in campo per vincere ogni partita e ogni competizione, vogliamo portare a casa punti e vittorie e siamo tutti uniti per giocarci al meglio la prossima gara. Seguendo l'allenatore e lavorando duro, arriveranno i risultati". Impiegato a desta e a sinistra da Pirlo, per Chiesa non importa. "Dove mi chiede il mister di giocare, io gioco. Quando scendo in campo penso ad aiutare i miei compagni, a essere a disposizione del mister. Per me è tutto nuovo ma sono contento di essere qui. Ronaldo? Non ho ancora avuto il piacere di allenarmi con lui ma sarà una gioia vederlo non appena torna dalla quarantena". Il suo trasferimento a Torino è stato però accompagnato dalle polemiche. Commisso e Pradè non hanno avuto parole tenere per lui. "Quello che posso dire è che mi sono comportato in modo corretto verso di loro e verso la Fiorentina, non voglio fare polemiche e il discorso lo chiudo io qua", taglia corto Chiesa, che evita anche di soffermarsi troppo sugli insulti via social rivolti al fratello. "Non sono persone che tifano Fiorentina o guardano il calcio ma persone che usano i social per offendere, per invidia personale. Non c'entrano con la Fiorentina, io guardo avanti, al futuro e alla Juventus". (ITALPRESS). glb/red 30-Ott-20 15:45