Confcommercio Palermo scende in piazza al fianco dei disabili, Di Dio: “Condividiamo una battaglia di civiltà”

0
19
la protesta dei genitori assieme agli alunni con disabilità

Confcommercio Palermo scende in piazza per protestare a favore dei diritti dei disabili. L’invito è stato accolto in questi giorni dalla presidente Patrizia Di Dio, dopo che lei stessa una decina di giorni fa era intervenuta con una nota a sostegno “del sacrosanto diritto delle persone in stato di disabilità ad avere un’assistenza continua che prescinda dall’aumento o meno delle tasse, che sia programmata attraverso un canale di finanziamento fisso”.

“Sarò e saremo al fianco del comitato #siamohandicappatinocretini e delle persone meno fortunate nella marcia silenziosa per condividere con loro questa battaglia di civiltà – afferma Patrizia Di Dio –. Come imprenditori ci auguriamo sempre che gli enormi sacrifici che facciamo, per sostenere il peso fiscale di tasse e balzelli di tutti i tipi, vadano nella direzione di alleviare le sofferenze di chi sta peggio di noi. E se la spesa pubblica che noi tutti cittadini e imprese foraggiamo, anziché alimentare privilegi e sprechi, andasse nella direzione di una società più giusta e concretamente solidale, non potremmo che esserne felici e orgogliosi dei sacrifici indirizzati verso le giuste cause”, sottolinea la presidente di Confcommercio Palermo.

“Tutti i disabili – ribadisce Patrizia Di Dio – hanno diritti inalienabili e in un Paese civile non si mantengono le tasse alte alle imprese per far fronte all’assistenza dovuta che deve avere un canale di finanziamento a prescindere dalla riscossione dei tributi. Il governo Crocetta, in questi anni, senza avere creato le condizioni adeguate di sviluppo economico, non ha fatto altro che mettere le mani in tasca a imprenditori e cittadini siciliani piuttosto che eliminare privilegi, vitalizi e trattamenti inusitati e smantellare carrozzoni pubblici inutili”, conclude la presidente di Confcommercio Palermo.