Confiscati all’imprenditore Andrea Moceri, beni per 25 milioni. IL VIDEO

0
105

Operazione della Dia di Trapani che ha confiscato beni per un valore complessivo di circa 25 milioni di euro riconducibili all’imprenditore Andrea Moceri, 57 anni, di Campobello di Mazara, e ad i suoi familiari. Con lo stesso provvedimento sono stati imposti all’indagato due anni di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

La proposta di applicazione della misura di prevenzione con cui è stata disposta la confisca del patrimonio, gia’ sottoposto a sequestro nel novembre 2015, era stata avanzata dal Direttore della Dia d’intesa con il Procuratore distrettuale di Palermo.

Il Tribunale di Trapani ha dichiarato Moceri “persona socialmente pericolosa, perché dedita in maniera abituale ad attività delittuose”.

Nel decreto di confisca l’indagato viene definito come una sorta di “banca privata”. Il patrimonio confiscato a Moceri consta di 35 unità immobiliari di varia dimensione e differenti destinazioni d’uso (locali commerciali, appartamenti per civile abitazione, rimesse); 35 appezzamenti di terreno di varia estensione a destinazione urbanistica; 5 compendi aziendali; quote di partecipazioni in società di capitali, vari conti bancari e polizze assicurative.