Coronavirus e assalti ai market, gruppo su Facebook: “Era solo un segnale”

0
63

“Siamo nati come gruppo per dare un segnale e fare qualcosa per il bene dei nostri figli e delle nostre famiglie, perché così non si può più andare avanti: c’è gente veramente in difficoltà che non può mangiare. Ma quale banche e bancomat, calmatevi. I film fateli fare agli attori e basta per il bene di tutti”. Così il gruppo di Facebook “Noi” in un post pubblicato sia oggi e che ieri, tra l’altro, scriveva “basta stare a casa, dobbiamo mangiare” e “dobbiamo rompere tutti i supermercati e se vengono gli sbirri…”.

A Palermo giovedì c’è stato il tentativo da parte di una ventina di persone di fare la spesa in nel supermercato Ldl di viale Regione Siciliana senza pagare alla cassa che è stato sventato dall’intervento di polizia e carabinieri.

Dopo i fatti di giovedì, da oggi poliziotti del reparto mobile, carabinieri e militari della Guardia di Finanza stanno presidiando alcuni centri commerciali di Palermo. Le forze dell’ordine stanno controllando i più importanti centri commerciali della città – Conca D’Oro, La Torre e Forum – anche in seguito all’allarme circa l’eventualità di nuovi possibili tentativi di saccheggio. “Si tratta solo misure preventive”, sottolineano i responsabili dei centri commerciali.