Coronavirus: finito l’isolamento dei 274 migranti nell’hotspot di Pozzallo

0
45

Ultima giornata dell’isolamento sanitario per i 274 migranti nell’ hotspot di Pozzallo. Nessun caso di positività nell’arco delle due settimane di sorveglianza sanitaria imposte dal sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna a partire dal 23 febbraio, data in cui i migranti, messi in salvo dalla nave ong Ocean Viking (di Medici senza frontiere e Sos Mediterranèe) sono sbarcati nel Ragusano e sono stati trasferiti all’hotspot di Pozzallo.

Sarà invece l’ufficio di sanità marittima, l’Usmaf ad effettuare nel tardo pomeriggio, l’ispezione a bordo della nave dove anche il personale medico e l’equipaggio era stato sottoposto a pari provvedimento della Capitaneria di porto, a scopo precauzionale, con l’obbligo di restare in rada, isolati a bordo nave. Contatti due volte al giorno per comunicare alle autorità la situazione a bordo.

Dopo l’ispezione odierna, una volta verificate le condizioni di sicurezza sanitaria, verrà dato il nulla osta subordinato comunque alla sanificazione della nave stessa. Già da lunedì, i 64 minori presenti all’hotspot, verranno trasferiti in via prioritaria, in strutture idonee di seconda accoglienza con il coordinamento della prefettura iblea. (agi)