Coronavirus, stretta anticontagi di Musumeci: “Giovani siano responsabili”

0
28
musumeci smentisce miccichè

“Il rischio è che i giovani possano contagiare i genitori ed i nonni. Pensavano di essere immuni e invece ora rischiano di contagiarli. Chiedo a loro e a tutti i siciliani, in questi giorni, di dimostrare un grande senso di responsabilità e di rispettare le regole”. E’ l’appello rivolto dal presidente della Regione, Nello Musumeci, che intervistato dalla Tgr Sicilia, ha spiegato alcune delle disposizione contenute nell’ultima ordinanza, firmata ieri sera, che dispone misure più restrittive nel contrasto al coronavirus e anche più rigide misure di controllo sanitario su quanti rientrano da Malta, Spagna e Grecia.

“Una nuova chiusura in Sicilia per il coronavirus? Al momento abbiamo 538 contagiati e 50 ricoverati, di cui sei in terapia intensiva: non siamo ancora in una fase particolarmente disperata ma non dobbiamo neanche arrivarci. Eviteremo le chiusure se ognuno di noi farà il proprio dovere, c’è la necessità di portare obbligatoriamente la mascherina”, ha sottolineato Nello Musumeci al Tgr Rai Sicilia.

“La competenza sui nostri porti non è del presidente della Regione ma dello Stato, con le sue autorità civili e militari. La Regione porta soltanto misure di sicurezza sanitaria”, ha specificato Nello Musumeci, parlando sempre alla Tgr Rai Sicilia, in merito all’emergenza sbarchi e alle richieste di chiusura dei porti.

“Ho chiesto al ministro dell’Interno nuove navi e l’invio dell’Esercito per come aveva promesso. Non vogliamo che i migranti scendano a terra, vogliamo che rimangano a bordo delle navi-quarantena e facciano lì tutti gli accertamenti sanitari”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, intervistato dal Tgr Rai Sicilia sull’emergenza coronavirus e la gestione del problema migranti. “Non vogliamo neanche tendopoli – ha aggiunto – su questo saremo fermi e determinati”. “I migranti sono tenuti sotto controllo – ha aggiunto Musumeci -. Sappiamo dove stanno e individuiamo i positivi sin dall’inizio. Speriamo che questa questione possa risolversi in maniera definitiva perché non vogliamo più queste condizioni in Sicilia”.