Corruzione a Palermo: si dimette il consigliere Giovanni Lo Cascio (Pd)

0
216

Il consigliere comunale di Palermo e capogruppo del Pd Giovanni Lo Cascio, arrestato nell’ambito dell’operazione Giano Bifronte, dei carabinieri e della Guardia di finanza, si è dimesso dalla carica.

Giovanni Lo Cascio, che con l’altro consigliere Sandro Terrani e con dirigenti del Comune e imprenditori risponde di corruzione, ha delegato alla consegna delle dimissioni il suo difensore, l’avvocato Giuseppe Gerbino, che ha inoltrato la lettera al presidente dell’assemblea di Sala delle Lapidi, Salvatore Orlando.

L’indagine, coordinata dal pool diretto dal procuratore aggiunto Sergio Demontis, ipotizza un giro di mazzette e favori per pilotare modifiche al piano regolatore generale del Comune di Palermo. Gli indagati si trovano agli arresti domiciliari. (agi)