Covid: altri 650 positivi, Razza: “In Sicilia assumeremo altri medici e infermieri”

0
23
vaccino

In Sicilia sono 650 i nuovi positivi al Covid su 5.693 tamponi processati. Le vittime sono 28 nelle ultime 24 ore che portano i morti a 2.326 dall’inizio della pandemia. I positivi sono 33.246 con un aumento di 79. Negli ospedali i ricoveri sono 1.239, 38 in più rispetto a ieri: in regime ordinario 1.064 (+37) e 175 (+1) in terapia intensiva. I guariti sono 543. La distribuzione nelle province vede Catania 117, Palermo 187, Messina 112, Ragusa 33, Trapani 3, Siracusa 56, Caltanissetta 89, Agrigento 4, Enna 49.

“La Protezione civile nazionale e il commissario nazionale per l’emergenza hanno inserito una specifica norma nella legge di stabilità del parlamento che prevede l’assunzione in tutta Italia di 13.000 infermieri e di 3000 medici. L’8 per cento di questi è destinato alla Sicilia”. Lo ha spiegato l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza oggi a Siracusa.

“Su questo si lavorerà intensamente: il bando è già scaduto. La Sicilia, come tutte le regioni italiane, attingerà al bando per rafforzare le squadre di vaccinazione”, ha aggiunto.

L’assessore Razza ha detto anche che “il piano della vaccinazione è nazionale e la Sicilia, così come le altre regioni, non può andare in ordine sparso”. “La fase uno è stata approvato dal Parlamento – ha spiegato – e prevede tre categorie coinvolte: operatori sanitari, operatori e pazienti delle Rsa e over 80 che in Sicilia sono 350 mila. Per le altre fasi della vaccinazione il commissario Arcuri ha convocato una riunione per meglio determinare alcune categorie: ci saranno le persone autosufficienti che potranno essere contattate e le persone non autosufficienti per le quali la vaccinazione dovrà invece avvenire a domicilio”. (Ansa)