Covid: domenica mattina al Civico di Palermo la prima vaccinazione in Sicilia

0
23
Domenica 27, alle 11.30 nel padiglione 24 dell’ospedale Civico di Palermo, è in programma la prima inoculazione del vaccino anti-Covid su un cittadino siciliano che rientra nel target individuato dal Piano nazionale concordato con le Regioni.
Nell’ambulatorio allestito per il V-Day e negli altri Centri di somministrazione dell’ospedale Civico si proseguirà con altri vaccini. Nello specifico, toccherà a nove rappresentanti dell’Ordine dei medici (uno per ogni provincia), cinque medici di medicina generale, cinque pediatri di libera scelta, cinque medici di continuità assistenziale e 10 rappresentanti del 118 (tra medici, infermieri e autisti soccorritori). Inoltre verranno sottoposti a vaccinazione tre rappresentanti dell’Ismett, tre della Fondazione Giglio di Cefalù e 15 dipendenti della stessa Arnas Civico.
Domenica, inoltre, secondo quanto previsto dal target della campagna di vaccinazione, a Palermo verranno vaccinati anche 30 siciliani che rientrano nell’ambito delle Rsa.
Nei giorni successivi (fino al 30 dicembre), invece, in tutti i Centri di somministrazione della città di Palermo giungeranno 10 rappresentanti di ogni Azienda sanitaria della Sicilia per ricevere il vaccino anti Coronavirus. In questa primissima fase, in Sicilia, saranno complessivamente 685 le persone che verranno sottoposte a vaccino, dal 4 gennaio prossimo invece si procederà secondo quanto stabilito dal Piano nazionale che ha profilato il target.
Domenica mattina al Civico saranno presenti anche il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alla Salute Ruggero Razza. Le immagini della prima vaccinazione saranno trasmesse in diretta sulla pagina ufficiale Facebook della Regione Siciliana.
Un volo dell’aeronautica militare, sabato sera, farà arrivare in Sicilia le prime dosi di vaccino anti covid, che verranno utilizzate per la giornata europea della vaccinazione. Le dosi saranno prelevate dal reggimento Logistico della brigata Aosta e custodite in apposite celle frigorifere, all’interno della caserma Scianna di Palermo. All’alba di domenica, i vaccini saranno trasferiti dai militari dell’Esercito all’ospedale Civico di Palermo, per essere quindi distribuiti secondo il piano nazionale di vaccinazione stabilito dal Ministero della Salute.