Covid: in Sicilia 258 nuovi casi, 8 morti, zona rossa a Santo Stefano Quisquina

0
21

Sono 258 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 11.218 tamponi processati, con una incidenza del 2,3%. La Regione torna al secondo posto in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state otto, facendo salire il totale a 5.827. Il numero degli attuali positivi è di 9.932, aumentando di 49 casi. I guariti sono 201. Negli ospedali i ricoverati sono 534, 15 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 59, sei in meno rispetto al bollettino precedente.

Questa la distribuzione di casi Covid-19 registrati per province: Palermo 90, Catania 87, Messina 25, Siracusa 22, Ragusa 15, Enna 10, Trapani 7, Caltanissetta 2 e nessun caso ad Agrigento.

Una nuova “zona rossa” in Sicilia. L’aumento dei positivi al Covid-19 farà scattare le restrizioni a Santo Stefano di Quisquina, in provincia di Agrigento. Lo ha disposto il presidente della Regione Nello Musumeci, con un’ordinanza che avrà efficacia da mercoledì 2 a giovedì 10 giugno compreso. I positivi sono quasi tutti giovanissimi: 23 i tamponi molecolari che confermano il contagio e 12 quelli rapidi che saranno sottoposti a ulteriore verifica. Nell’ordinanza, inoltre, viene revocata da subito e con tre giorni di anticipo la “zona rossa” di Riesi, nel Nisseno.

Dallo scorso 26 maggio a oggi nell’hub della Fiera del mediterraneo di Palermo i vaccini somministrati al target dei maturandi ammonta a oltre 1.420. Le dosi inoculate oggi sono una cinquantina. Studenti e studentesse che si preparano agli esami di maturità possono andare in Fiera negli orari previsti senza necessità di prenotazione.