Covid: in Sicilia sono 539 i nuovi positivi, 17 morti e a Catania vaccino a Nada, 97 anni

0
13

Sono 539 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia su 25.171 tamponi processati, con una incidenza di positivi di quasi il 2,1%, in discesa rispetto a ieri. La regione è dodicesima nel contagio giornaliero di oggi. Le vittime sono state 17 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.187. Il numero degli attuali positivi è di 25.129, con decremento di 600 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.122. Negli ospedali i ricoverati sono 813; 36 in meno rispetto a ieri quelli in terapia intensiva sono 117, meno 6 sul giorno precedente.

La distribuzione nelle province di positivi al Covid vede Palermo con 190 casi, Catania 150, Messina 36, Siracusa 47, Trapani 12, Ragusa 28, Caltanissetta 22, Agrigento 44, Enna 10.

Aumentano le dosi di vaccino “AstraZeneca” anticovid in Sicilia: la struttura commissariale nazionale ha comunicato alla Regione che nel mese di marzo potrà aumentare la previsione di circa 100mila unità, portando complessivamente la dotazione mensile per l’Isola a poco meno di 240mila possibili inoculazioni.

Sono circa 235mila i siciliani che hanno prenotato l’appuntamento con il vaccino anti Covid. Il target più numeroso è quello degli over 80 (165.444). Proseguono, intanto, i lavori del dipartimento regionale di Protezione civile nei cantieri degli hub vaccinali provinciali: l’assessore alla Salute, Ruggero Razza ha visitato il sito che ospiterà il Centro di Siracusa.

La struttura con 24 box vaccinali, che aprirà a breve, è in allestimento nell’Urban center messo a disposizione dal Comune.

Ieri Nada, una signora di 97 anni, è stata vaccinata idavanti all’ospedale S. Marco di Catania, dentro l’ambulanza che l’ha accompagnata nel presidio. Sono stati i figli a richiedere a Rosario Cunsolo, della direzione medica di presidio, e referente del centro vaccinazione, la modalità di somministrazione per la mamma con difficoltà di deambulazione. Grazie alla disponibilità del personale sanitario di turno, la signora Nada ha potuto ricevere la sua dose di vaccino senza stress rimanendo all’interno del mezzo di soccorso.