Cristaldi: “Chiudere i porti è sbagliato, ma Orlando fa solo propaganda”

0
50
nicola cristaldi

Per il sindaco di Mazara Nicola Cristaldi è sbagliato pensare di affrontare il problema dell’immigrazione soltanto chiudendo i porti. Primo cittadino di una città multiculturale, vista la presenza di una imponente marineria con numerosissimi operatori nordafricani, Cristaldi prova ad analizzare la situazione senza pregiudizi.

“Le chiusure dei porti ai migranti sono momentanei, non possono essere strategici. Se si pensa che chiudendoli si risolve il problema si sbaglia, io dico soltanto che si rinvia la questione. Serve un tavolo europeo per studiare una strategia”- dice Nicola Cristaldi ai microfoni de “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

“Parlo costantemente con le istituzioni italiane, – aggiunge – con tutti gli organismi che hanno influenza e potere su vicende del genere, c’è sempre la disponibilità diplomatica ma dal punto di vista reale c’è un’insufficienza del potere politico italiano. Non si va fino in fondo col problema, si cerca solo di dare una risposta all’emergenza, ma la causa del problema non viene mai affrontato. E’ giusto che la nave Sea Watch 3 possa entrare anche nei porti italiani, ma una cosa è salvaguardare la vita degli uomini, altra questione è l’aspetto politico perché non c’è dubbio che al di là della disperazione di queste persone, dietro questo fenomeno ci sono gli interessi perversi delle organizzazioni criminali”.

Incalzato su cosa farebbe se una nave delle ong arrivasse a Mazara, Cristaldi risponde: “I sindaci non hanno la competenza di aprire i porti. A me sembra paradossale che il sindaco di Palermo Leoluca Orlando dica: venite nel porto di Palermo come se fosse il suo. Il suo è un mero esercizio propagandistico”.