Cuffaro scrive un libro, sarà “Tota pig” nella prigione di pigsty

0
45

L’ex presidente della Regione siciliana Cuffarò vestirà i panni di “Tota pig” e racconterà in un libro autobiografico la sua esperienza in carcere. Provato dalla detenzione, ma con tanta voglia di raccontarsi e progettare il suo futuro lontano dall’Italia, Totò Cuffaro ha raccontato all’Agi quali sono i suoi programmi una volta che avrà scontato la sua pena.

L’ex governatore, infatti, a dicembre finirà di scontare, nel carcere romano di Rebibbia, la condanna a sette anni per favoreggiamento aggravato a cosa nostra. Il politico siciliano sarà un personaggio di fantasia, ma liberamente tratto da “Peppa pig” nel libro che racconterà la sua storia da detenuto. Totò Cuffaro si trasformerà in “Tota pig”, rinchiuso in una “pigsty prison”, un carcere-porcilaia, una ambientazione da cartoon per illustrare gli aspetti più duri e nascosti della sua detenzione.

Ma quando varcherà il portone di Rebibbia l’ex presidente della Regione volerà lontano. “Quando uscirò dal carcere andrò in missione in Africa. Se avrò la fortuna di trovare mia madre ancora viva, voglio trascorrere un periodo con lei e dopo, spero di convincere mia moglie a seguirmi in Burundi, dove avevo finanziato la costruzione di un ospedale quando ero presidente della Regione” – confida Cuffaro.  “Dopo il Burundi mi recherò per un periodo a fare il medico presso una missione di suore bocconiste in Tanzania. Nei miei programmi però – conclude – c’è di tornare a vivere in Sicilia, nella mia terra, una terra infelice e difficile, e che per questo ha bisogno di essere amata. Per vivere farò l’agricoltore”. Su Cuffaro, oltre alla condanna a sette anni di reclusione, grava l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, non potrà tornare a fare politica né a svolgere la sua professione di medico radiologo.