Dalla Chiesa, il 3 settembre la Festa dell’Onestà per ricordare la memoria del generale, della moglie Emanuela e dell’agente Russo

0
61

La seconda edizione della Festa dell’Onestà, per onorare la memoria del generale Dalla Chiesa, della moglie Emanuela Setti Carraro e dell’agente di scorta Domenico Russo, assassinati dalla mafia il 3 settembre 1982 si svolgerà a Palermo nel giorno del 35° anniversario dell’omicidio di via Isidoro Carini.

Nando Dalla Chiesa, figlio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa; Franco La Torre, figlio di Pio La Torre; Francesco Puglisi, fratello di padre Pino Puglisi; il Prefetto Guido Longo: sono soltanto alcuni dei protagonisti della Festà che sarà animata da una serie di iniziative come presentazioni di libri, laboratori di pittura per bambini, mostre, momenti di confronto, musica e tanto altro. Una giornata speciale, nel cuore del Cassaro, che quest’anno ha come tema la memoria, dopo il tema della speranza della prima edizione.

Memoria, appunto. Sarà questo il tema della Festa dell’Onestà 2017, come l’hashtag creato per l’evento: #memoria. Un evento organizzato dall’Associazione Cassaro Alto, insieme con il Comune di Palermo ed il contributo di Gesap e Confcommercio. Teatro della manifestazione sarà il Cassaro, con la sua storia, i suoi negozi, i suoi librai e la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, che avrà un ruolo importante con l’istituzione di un Fondo Dalla Chiesa.

“Palermo non è più quella del 1982 – ha sottolineato il sindaco Leoluca Orlando, durante la conferenza stampa – Palermo è cambiata, anche se questo processo non è ancora concluso. Ma credo sia questa la Palermo che il generale Dalla Chiesa immaginava in quegli anni di stragi, di sangue, di sottosviluppo e marginalità. E la Festa dell’Onestà è il modo migliore per ricordarlo”.

“La Festa dell’Onestà è la festa del Generale Dalla Chiesa – spiegano gli organizzatori dell’Associazione Cassaro Alto, Giovanna Analdi, Francesco Lombardo, Giulio Pirrotta e Giuseppe Scuderi – è la festa dei palermitani. Con questa iniziativa vogliamo ribaltare il messaggio che apparve in via Isidoro Carini dopo l’omicidio Dalla Chiesa. Non è vero che lì è morta la dignità dei siciliani onesti. E noi vogliamo ribadirlo con forza”.

Determinante la collaborazione di Gesap e Confcommercio. Per Fabio Giambrone, presidente della società che gestisce l’aeroporto Falcone e Borsellino, “sostenere questa iniziativa straordinaria è importante, Gesap l’ha fatto fin dal primo giorno.  L’aeroporto di Palermo promuoverà le iniziative della Festa dell’Onestà, attraverso materiale informativo e pubblicitario, per farla conoscere ai turisti che arriveranno in città”. Per Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, “il contrasto alla mafia si deve non soltanto al lavoro fondamentale delle forze dell’ordine e della magistratura, ma anche al cambiamento culturale della nostra società, perché sulle gambe degli imprenditori onesti continuano a camminare le idee di tutti quegli uomini che hanno sacrificato la loro vita per valori come l’onestà e la legalità”.

La Festa dell’Onestà si avvale anche della partecipazione di tante associazioni e movimenti che lavorano nel territorio: Centro Padre Nostro, Associazione Polizia Municipale, Libera, Ballarò significa Palermo, Centro Pio La Torre, Danisinni, Progetto Albergheria e Capo insieme. Parteciperà, come avvenuto l’anno scorso, anche la Fanfara dei Bersaglieri.

Sarà una giornata speciale, quella del prossimo 3 settembre, tutte le iniziative della Festa dell’Onestà si svolgeranno nel cuore del Cassaro, lì dove operò, formando una nuova generazione di militari dell’Arma, il generale Dalla Chiesa al comando della Legione Carabinieri Sicilia.