Daverio insulta di nuovo i Siciliani, il Codacons lo denuncia per diffamazione etnico-razziale

0
1686
Philippe Daverio

Il Codacons denuncia Phlipippe Daverio per le sue ultime esternazioni sui Siciliani. Durante la trasmissione Book city Milano, il critico d’arte ritornando sulla polemica scatenata dalla sua votazione nella trasmissione Borgo dei Borghi ha reiterato gli insulti. “I siciliani hanno un problema di super ego. Non posso risolverlo io, ma ci vorrebbero migliaia di psichiatri” – ha detto Daverio.

Il Codacons ha deciso così di depositare alle procure di Milano, Catania e Palermo un esposto-denuncia per diffamazione aggravata e odio etnico e razziale (ex legge Mancino), nei confronti di “cinque milioni di Siciliani”.

La cittadina siciliana di Palazzolo Acreide aveva ricevuto maggiori preferenze, ma era stata bocciata dalla giuria di qualità presieduta da Daverio, che poi si è scoperto essere cittadino onorario del Comune piacentino.

Philippe Daverio aveva già rilasciato pesanti dichiarazioni contro i siciliani in una intervista a Le Iene: “Non amo la Sicilia, io ho paura dei Siciliani, l’intimidazione è nelle loro tradizioni, sono convinti di essere il centro del mondo (è una patologia locale), sono terroni e rosicano”, ma poi si era scusato.

“Daverio è recidivo, non può continuare ad insultare impunemente 5 milioni di siciliani. Chiederemo un risarcimento di un milione di euro da devolvere per finalità sociali”, commenta il Codacons.