Davide Faraone si dimette e restituisce la tessera del Pd a Zingaretti

0
652
davide faraone si dimette

Davide Faraone si dimette dal Pd. L’ormai ex segretario regionale del Partito democratico ha consegnato la tessera al segretario Zingaretti. Lo ha annunciato lo stesso Faraone, nel corso di una conferenza stampa convocata dopo l’annullamento del congresso regionale che lo ha visto eletto segretario del partito in Sicilia.

“Avevo 17 anni quando presi questa tessera e da allora l’ho sempre rinnovata – ha raccontato -, ne sono passati altri 27 e ora l’ho restituita. Non sono riuscito a digerire il fatto che negli stessi minuti in cui a Palermo si commemorava Paolo Borsellino, a Roma si riuniva la commissione di Garanzia del partito per trattare il commissariamento del Pd in Sicilia e la defenestrazione del suo segretario. Una assoluta mancanza di sensibilità che mi spaventa”.

Faraone attacca il vertice del suo partito anche sui contenuti politici. “L’intervista di Franceschini è gravissima. L’idea che lui consideri una cosa diversa M5S e Lega, mentre per me sono la stessa cosa, mi vede lontano da lui anni luce. Se il Pd dovesse andare in quella direzione – ha aggiunto – penso sia inevitabile costruire una forza politica nuova che impedisca percorsi di questo tipo”.

E ancora: “Sono stato epurato perché ho presentato la mozione di sfiducia a Salvini, perché sono salito sulla Sea Watch, perché ho portato avanti una serie di battaglie che dovrebbero essere del Pd e che invece mi hanno portato speso all’isolamento e al fastidio da parte di certa parte del gruppo dirigente che aveva bisogno di sbarazzarsi di Faraone per portare avanti alcune politiche”.

Sul suo futuro all’interno del Pd, l’ex sottosegretario renziano ha aggiunto: “Intanto sono nel gruppo del Partito democratico al Senato, dove la stragrande maggioranza dei parlamentari la pensa come me. Fino a quando avrò questo riparo starò lì, e anche volentieri, se dovessero cambiare le condizioni politiche lo vedremo più avanti”.