Messina: De Vincenti rassicura su lavori Tremestieri e lo svincolo di Giostra

0
28

“Varie attività vanno avanti e passo dopo passo si stanno costruendo le condizioni affinchè il patto per la città metropolitana dia suoi frutti per i cittadini”. Lo ha detto il ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti durante un incontro con l’amministrazione nella sede della Città metropolitana di Messina. “Da qui ad un paio di mesi – aggiunge il ministro – partiranno i lavori per la piastra logistica di Tremestieri, l’area di Tremestieri e lo svincolo di Giostra Annunziata” .

“Sono in corso – prosegue il ministro – di emanazione bandi importanti sia per la viabilità, che per la riqualificazione urbana a Messina, come anche in altri comuni del territorio. E’ stata conclusa tra l’altro l’aggiudicazione al contraente generale del progetto per il porto turistico di Santo Stefano di Camastra e si sta avviando a risoluzione la vicenda per il porto di Sant’Agata di Militello. Sul G7 a Taormina De Vincenti ha detto: “Certo che ce la farà Taormina per il G7, stiamo lavorando con il sindaco e con il Governo affinchè ce la faccia e sarà un’immagine bellissima, del del nostro paese e della Sicilia bel mondo”. Soddisfatto dopo l’incontro anche il sindaco della città metropolitana di Messina Renato Accorinti che aggiunge:

“Ho parlato al ministro anche dell’area dello Stretto perche’ lo sviluppo del Sud parte anche da quest’area importante che unisce due citta’. Si deve lavorare anche per la mobilita’ dello Stretto e la criticità dell’aeroporto, e infatti domani saro’ con il sindaco della citta’ metropolitana di Reggio Calabria dal ministro Delrio. Se sciogliamo questi nodi si darà impulso allo sviluppo. Ho detto pure al ministro, che è d’accordo, di fare a Messina un incontro delle sette citta’ metropolitane del Sud che sono Bari, Napoli, Cagliari, Reggio Calabria, Catania, Palermo, Messina. Faremo il G7 del Sud perche’ il governo a messo al centro il Meridione e noi vogliamo fare delle proposte in modo leale e corretto”. (ANSA).