Di Dio (Confcommercio Palermo): “Perseguire chi evade ed inquina l’economia”

0
41
chiusure domenicali

“Perseguire chi evade e inquina, con comportamenti scorretti, il tessuto economico e sociale, e tutelare l’impegno di tutti quegli imprenditori che, nonostante le difficoltà, non cercano facili scorciatoie o corsie preferenziali e scelgono di portare avanti la loro attività imprenditoriale  nell’unico modo che conoscono: quello del rispetto della propria coscienza oltre che delle leggi”. La presidente di Confcommercio Palermo ha inviato una lettera di apprezzamento al comandante generale della Guardia di Finanza in Sicilia Ignazio Giubilaro per l’attività quotidianamente prestata dalla Fiamme Gialle sul territorio, condividendo pienamente le affermazioni, fatte dal generale Giubilaro, a proposito del fatto che “l’economia illegale incide pesantemente in Sicilia e svantaggia coloro che operano nella legalità”.

“Non vi è infatti alcun dubbio – afferma Patrizia Di Dio – che “l’economia reale”,  quella fatta da imprenditori per bene, che malgrado la crisi,  operano nell’assoluto rispetto dell’etica e delle leggi, subisca la beffa di chi, operando illegalmente, riesce ad essere anche, e paradossalmente, competitivo sul mercato”.

“Come Confcommercio – conclude la presidente Patrizia Di Dio – desideriamo tutelare e sostenere tutti gli operatori economici che costituiscono il tessuto economico sociale sano della nostra comunità e anche per questo motivo desidero che ringraziare la Guardia di Finanza per le innumerevoli azioni di contrasto all’illegalità”.