Dia in azione nel Nisseno, confisca di beni per due imprenditori

0
23
Dia

Dia in azione nel Nisseno, confisca di beni per due imprenditori di Gela e Vallelunga. A finire nel mirino degli uomini della Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta gli imprenditori Alberto Cammarata, 47enne di Gela e Giovanni Privitera, 61enne di Vallelunga Pratameno.

Il provvedimento è scattato a seguito di indagini patrimoniali che hanno consentito di aggredire i patrimoni illecitamente accumulati dai due soggetti. A Cammarata, risultato in rapporto d’affari con la famiglia di Gela tramite società a lui riconducibili, è stata applicata, con la stessa decretazione (emanata su proposta del direttore della Dia), la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di due anni.

Invece, nei riguardi di Privitera, ”uomo d’onore” della famiglia mafiosa di Vallelunga, il provvedimento è stato emesso su proposta del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Caltanissetta. Oggetto delle confische, risultano essere 4 aziende, di cui due a Gela, una a Vallelunga Pratameno e una a Milano, tre immobili, 60 terreni situati nelle province di Caltanissetta e Palermo, nonché numerosi rapporti bancari.