Domani alle 16 la sentenza del processo sulla trattativa Stato-mafia

0
125
trattativa stato-mafia

E’ previsto per domani pomeriggio alle 16 il verdetto dei giudici della corte d’Assise di Palermo che celebrano il processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. I giudici sono entrati in camera di consiglio lunedì scorso.

Al dibattimento, cominciato nel 2013, sono imputati gli ex vertici del Ros Mario Mori, Antonio Subranni e Giuseppe De Donno, i boss Antonino Cinà e Leoluca Bagarella, l’ex senatore di Fi Marcello Dell’Utri, il pentito Giovanni Brusca, accusati di “minaccia a corpo politico dello Stato”, Massimo Ciancimino, che risponde di concorso in associazione mafiosa e calunnia e l’ex ministro Nicola Mancino, accusato di falsa testimonianza. Al centro del dibattimento, in corso davanti alla corte d’Assise, il presunto patto che pezzi delle istituzioni, nel ’92, tramite i carabinieri, avrebbero stretto con cosa nostra per fare cessare le stragi. Il verdetto verrà pronunciato nell’aula bunker del carcere Pagliarelli.