Donna di 67 anni trovata morta carbonizzata a letto, fiamme forse partite da sigaretta

0
122

Il cadavere carbonizzato di una donna di 67 anni, Laura Pupilli, è stato trovato domenica verso le 8 di mattina in un appartamento in via Fabri, a Fermo (Ancona), nella zona dello stadio Recchioni. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa della palazzina dove è divampato l’incendio, che vedendo uscire del fumo hanno allertato i vigili del fuoco, ma subito dopo sono arrivati anche polizia, un’ambulanza della Croce Verde e i carabinieri. Le fiamme hanno interessato la camera da letto, ma l’ipotesi prevalente

Le fiamme, partite dalla camera da letto, avrebbero interessato tutto l’appartamento, che si trova al quinto piano. Al momento la polizia scientifica sta svolgendo dei rilievi. Laura Pupilli viveva sola. L’incendio potrebbe essere partito da un mozzicone di sigaretta rimasto acceso.

Laura Pupilli, ex dipendente comunale e autrice di libri di storia locale, si trovava sdraiata a letto e le fiamme hanno divorato il letto. Intatta e spenta una stufetta nella stanza, nessuna coperta elettrica, mentre vicino al letto c’era il posacenere.

Per Laura Pupilli, morta probabilmente nel sonno, non c’è stato nulla da fare. L’intervento dei vigili del fuoco ha evitato il propagarsi delle fiamme, che non hanno provocato danni strutturali all’edificio.