Dopo Genova Eugenio Corini “vede” la salvezza del Palermo

0
24
eugenio corini salvezza del Palermo

La salvezza del Palermo non è una missione impossibile, Eugenio Corini ci crede. Intervistato da TikiTaka il tecnico rosanero da la carica all’ambiente dopo la vittoria esterna con il Genoa. “Le nostre speranze erano sopite ma sono state risvegliate e possiamo raggiungere questo sogno che è la nostra salvezza”.

Un impegno gravoso, quello di Corini arrivato in corsa per un’impresa ardua, ma le motivazioni dell’ex playmaker rosanero sono solide. “Allenare qui è certamente entusiasmante, conosco bene la piazza e raggiungere il nostro sogno che è la salvezza sarebbe bellissimo. Sono qui per raggiungere questo obiettivo. Bisogna sempre pensare – prosegue – da che base siamo partiti. Oggettivamente c’erano delle difficoltà ma bisogna gettare il cuore oltre l’ostacolo. Abbiamo 5 punti da recuperare ma con lo spirito di Genova abbiamo dimostrato che prima di perdere ce ne passa. Facendo così possiamo vincere il nostro campionato”.

L’ex capitano rosanero ha già voltato pagina. “Le idee sono chiare, ora siamo concentrati sul Pescara perché è determinante per il nostro futuro anche in vista del mercato e delle nostre esigenze che svilupperò con la società”.

Intanto il Palermo ha continuato nel pomeriggio la preparazione in vista del match di giovedì sera contro il Pescara. Per i rosanero, al “Tenente Onorato” di Boccadifalco, una seduta tecnico-tattica in campo dopo i consueti esercizi di riscaldamento. La seduta è stata conclusa da una partita in porzione ridotta del terreno di gioco.

Carlos Embalo e Giancarlo Gonzalez hanno lavorato regolarmente con i compagni. Il difensore costaricano sarà  tra i disponibili per la gara con gli abruzzesi, come lo stesso Corini si era augurato. Sinisa Andelkovic, Thiago Cionek e Roberto Vitiello hanno svolto un lavoro differenziato programmato e si sono sottoposti alle cure dei fisioterapisti. Fisioterapie anche per Slobodan Rajkovic, allenamento differenziato invece per Leonardo Marson.