Dopo le elezioni grillini sugli scudi: “La strada per Palazzo d’Orleans sarà spianata”

0
24

“Considerato che abbiamo presentato liste in appena 18 comuni e che non abbiamo speso praticamente nulla per la campagna elettorale, i numeri venuti fuori dalla urne sono incredibili ed esaltanti. Chi pensava che il Movimento fosse un fuoco di paglia è servito. Siamo un incendio pronto a divorare la vecchia partitocrazia che la gente ormai non tollera più. Proveremo con i fatti a fare ritrovare la strada dei seggi elettorali a chi non crede più nella politica. Se ci riusciremo solo in parte sarà fatta e la strada per Palazzo d’Orleans sarà spianata. Siamo ormai pronti per il governo della Regione. Sempre che ci sia ancora qualcosa da amministrare: Attila-Crocetta sta distruggendo tutto”.

Così i deputati regionali del Movimento Cinque Stelle commentano il risultato elettorale delle ultimi amministrative. Il Movimento, in Sicilia, ha visto eleggere 35 nuovi consiglieri e, sottolineano “potrebbero arrivare a 53 dopo i ballottaggi”.

“Un esercito che potrebbe contare il 15 giugno oltre 100 unità, aumentando il fiato sul collo delle amministrazioni, marcate strette ora in ben 31 comuni – aggiungono – Un risultato impensabile fino a qualche tempo fa, considerato che le amministrative, dove finora è stato fortissimo il rapporto clientelare e quasi un’eccezione il voto di opinione, sono state sempre un terreno insidiosissimo per il Movimento”.

I consiglieri sono stati eletti nei comuni di Serradifalco, Carini, Enna, Bronte, Pedara, Tremestieri, San Giovani la Punta, Ispica, Agrigento, Marsala, Pietraperzia, Gela e Augusta e, in questi ultimi tre comuni, il Movimento ha conquistato anche un sindaco e due ballottaggi.