Elezioni, Lagalla: “Spaccare centrodestra sarebbe un errore politico strategico”

0
9
studenti siciliani

“Sarebbe un errore politico, di prospettiva, strategico ed elettorale che il centrodestra arrivasse spaccato alle prossime elezioni comunali a Palermo e alla Regione Sicilia. Il presidente Miccichè è persona troppo intelligente e la coalizione gode di ampia responsabilità al suo interno. Quindi al di là delle inevitabili fibrillazioni e alla dialettica che precedono sempre i tempi elettorali, credo che la strada migliore sia quella di giungere ad intese e a soluzioni condivise tanto per le amministrative che per le regionali”. Lo ha detto  Roberto lagalla, assessore regionale alla formazione e istruzione, a margine del convegno organizzato a palazzo dei Normanni di Palermo, sul no al green pass al quale ha portato i saluti istituzionali. Sulla ricandidatura del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, Lagalla ha commentato: “Bisogna prima dimostrare le motivazioni per le quali il governatore non debba o non possa essere riconfermato, dopo si potrà ragionare su altre soluzione. E’ evidente – ha aggiunto – che ogni partito deve poter rivendicare candidati possibili alle varie designazioni, ma è chiaro anche che deve avvenire nel rispetto delle parti di tutte le parti e con una equilibrata capacità di contrappeso tra la componente moderata e centrista della alleanza e quella più a destra della coalizione”.