Elezioni regionali: in attesa di Renzi incontro Psi-Pd, esclusa la possibilità di primarie

0
24

Incontro tra Pd e Psi nell’ambito delle consultazioni avviate dal segretario del Partito democratico Fausto Raciti con i partiti alleati in vista delle elezioni regionali del 5 novembre. Un confronto svoltosi poche ore prima della segreteria regionale del Partito democratico del pomeriggio, a Palermo, e rispetto al quale sembra dare precise indicazioni, in attesa dell’arrivo di Matteo Renzi nel capoluogo siciliano mercoledi’ prossimo.

Fausto Raciti con Nino Oddo e Carlo Vizzini, rispettivamente segretario regionale Psi e presidente nazionale, avrebbero concordato sulla esigenza di “un perimetro politico ampio della coalizione” che vada dal centro moderato alle forze di sinistra insieme alle quali si sono vinte le recenti amministrative di Palermo.

La definizione delle forze in campo “è ritenuta pregiudiziale rispetto alla scelta del candidato presidente”, riferisce al termine del mini vertice la segreteria del Psi. Le primarie, inoltre, “non sono più – a giudizio di entrambe le segreterie regionali – uno strumento utilizzabile dati i tempi e i passaggi politici in corso”. Sulle primarie aveva invece insistito anche oggi da Messina il governatore Rosario Crocetta che non intende mettersi di lato. La scelta, conclude il documento del Psi, può ricadere “su un esponente del Pd o su un nome esterno che consenta ulteriori aggregazioni sociali e politiche. Occorre seguire il metodo della concertazione, permanendo l’indisponibilità del presidente del Senato Pietro Grasso”. (AGI)