Vai a…
Banner extra conad

il sito di Sicilia on YouTubeil sito di Sicilia on LinkedInRSS Feed

mercoledì 16 agosto 2017

Elezioni regionali, Possibile di Civati sostiene Navarra e chiama a raccolta la sinistra


“I Comitati di “Possibile”, l’rea di sinistra che si riconosce in Pippo Civati, scelgono unanimemente di sostenere il percorso che si sta aggregando attorno alla figura di Ottavio Navarra con l’obiettivo di dare rappresentanza e strumenti alla lotta contro queste ingiustizie”. E’ quanto si legge in una nota al termine dell’ultima riunione di coordinamento regionale, tenutasi a Palermo, di tutti i comitati siciliani di “Possibile” sul tema delle elezioni regionali in Sicilia.

“Peraltro, si apprezza particolarmente che lo stesso Navarra si sia preoccupato di chiarire che la propria disponibilità alla candidatura rimane condizionata alla massima inclusività, condivisione e unitarietà possibile nella costruzione di questo polo della sinistra alternativo all’establishment e al populismo. E’ però chiaro – prosegue la nota – che nessun percorso credibile per riparare tali ingiustizie può essere intrapreso con le stesse forze politiche che ne sono state responsabili negli anni di (mal)governo Lombardo e Crocetta”.

“Auspichiamo, invece – si legge ancora – che le altre forze politiche della sinistra comincino a condividere un percorso unitario e alternativo già a livello regionale. Ogni strabismo politico, rispetto al processo di unificazione della sinistra su scala nazionale, si rivelerebbe incomprensibile e, probabilmente, imperdonabile. Le ragioni che difendiamo non possono attendere oltre, soprattutto qui in Sicilia”.

Per i comitati siciliani di “Possibile” “la vera discontinuità non debba stare solo nel nome del candidato alla Presidenza della Regione che proporrà il Pd, bensì nel rompere ogni legame di affiliazione con la medesima classe politica che ha prodotto i danni che si vogliono emendare, con buona pace di ogni “federatore dell’impossibile” e di ogni ipotesi di improbabile “campo largo” da Alfano a Che Guevara.

“A quella parte di “noi”, vorremmo chiedere con De Andrè: “Continuerai a farti scegliere o finalmente sceglierai”? Con chi “sceglierà di scegliere” vogliamo venire al dunque e iniziare a parlare”.

Tags: , ,

About redazione ilsitodisicilia