Emergenza rifiuti, Cammarata: “Ricordate ad Orlando che è lui il sindaco!”

0
244

Emergenza rifiuti a Palermo, Leoluca Orlando accusa l’azienda è la vecchia gestione dell’Amia e puntuale arriva la replica ironica dell’ex sindaco Diego Cammarata.

“Orlando mi preoccupa – scrive  Cammarata -. Per favore, qualcuno gli spieghi che io non sono più sindaco dal 2012 e siamo alle soglie del 2019. Qualcuno gli ricordi che l’Amia non esiste più, che la Rap è stata costituita da lui e soprattutto i dirigenti di cui parla (non solo sono gli stessi che io mi sono trovato in Amia assunti in epoca precedente alla mia (la più anziana ancora in servizio è del 1988, gli altri a seguire 1997, 1998, 1999, 2000 e l’ultimo nel 2001, quindi tutti in epoca Orlando) ma sono soprattutto tutti i dirigenti che lui ha assunto poi in Rap”. 

L’ex primo cittadino forzista prosegue nella sua disamina semiseria della gestione dei rifiuti nell’era Orlandiana.

“In Rap in cinque anni Orlando ha cambiato quattro presidentitutti gli attuali dirigenti sono stati assunti da lui, periodicamente sforna sfuriate contro tutti e tutto, istituisce commissioni di inchiesta: eppure, la città è invasa dai rifiuti. Io capisco quindi che sia nervoso, lui non ha nessuna colpa, qualcuno gli mette i bastoni tra le ruote – ironizza Cammarata -. Tutti questi che dovrebbero amministrare al posto suo e che dovrebbero togliergli le castagne dal fuoco dove sono?lui piace essere sindaco, questa seccatura che poi lo deve pure fare lo disturba. Ditemi la verità, non ha ragione? Io lo capisco che la situazione è grave e non c’è niente da ridere ma vi prego di scusarmi, ma a me viene un poco da ridere (dico un poco per pudore)” – conclude.