Enna: impiegata comunale si finge referente di Messina Denaro, arrestata

0
40
impiegata comunale

Impiegata comunale arrestata ad Enna, si fingeva referente del boss Matteo Messina Denaro per chiedere tangenti. La donna, Maria Arena, 51enne di Valguarnera, chiedeva il pizzo sostenendo di essere al servizio del boss latitante, ma è stata scoperta e arrestata.

Secondo quanto riferito dalla polizia di Stato, la Arena avrebbe chiesto una tangente da 200 mila euro a un imprenditore, presentandosi come referente di Messina Denaro. La donna è stata arrestata nella zona industriale di Dittaino in flagranza di reato mentre intascava un “acconto” dei 200 mila euro, pari a 25 mila euro.