Erice: sabato 9 aprile cerimonia del Premio letterario “L’Anfora di Calliope”

0
43

Entrano nel vivo le iniziative inserite nell’ambito della 6ª edizione del Premio Letterario Internazionale “L’Anfora di Calliope”, organizzato dall’omonima Associazione culturale a Erice, la cui cerimonia di premiazione si terrà sabato 9 aprile, a partire dalle 15.30, nell’Auditorium di Palazzo Sales, nel centro storico di Erice.

Come da tradizione la manifestazione si caratterizza per la collaborazione con le scuole del territorio, e pertanto il 7 aprile alle 10 nell’Istituto “S. Calvino – G.B. Amico” si terrà la presentazione del libro “Non fate i bravi”, di Nadia Toffa, con l’intervento della madre, Margherita Rebuffoni.
Particolarmente soddisfatta la dirigente scolastica Margherita Ciotta: “Ritengo che la collaborazione con il Premio L’Anfora di Calliope sia una importante opportunità formativa per il nostro istituto. L’appuntamento rappresenta, per i nostri studenti, una significativa occasione di confronto su temi di rilievo culturale.
Inoltre, l’incontro, ormai tradizionale, con Hafez Haidar, libanese, già candidato al premio Nobel per la pace e recentemente insignito del titolo di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, che arricchisce il concorso letterario ricoprendo la carica di presidente onorario. L’8 aprile alle 10 nell’Istituto “I. e V. Florio” di Erice verrà presentato “Il bambino di Kiev” – Riflessioni sulla pace con Hafez Haidar, che a seguire, alle ore 12, interverrà anche all’Istituto “S. Calvino – G.B. Amico”.
“Sono lieta che i ragazzi possano confrontarsi con un ambasciatore di pace su un tema così importante quale quello di una via possibile al dialogo tra paesi in conflitto in un momento così carico di tensioni internazionali – dice la Dirigente Scolastica Pina Mandina – . Accogliamo con gioia una manifestazione importante ormai entrata nella tradizione del territorio”.

Il 9 aprile alle 10 è in programma la “Scopertura della foglia della pace” di Hafez Haidar presso il Balio di Erice nella “Via della Pace” con  il sindaco Daniela Toscano, e alle 15.30 la cerimonia di premiazione nell’auditorium del Convitto Sales; alle 20 cena tipica al ristorante Elimo di Erice per la cui adesione è necessaria la prenotazione, chiamando al 3349569856.

Verranno assegnati anche quattro Premi Speciali: Cultura ad Anna Grassellino (Marsala) Fisica e Ricercatrice – Ritirano i genitori; Carriera a Goffredo Palmerini (L’Aquila) Giornalista – Ambasciatore di cultura; La Sicilia nel mondo 2021 a Tanino Bonifacio (Gibellina) Critico d’Arte – Assessore alla Cultura Comune di Gibellina; Giornalismo a Nadia Toffa (Brescia) Giornalista – premio alla memoria – Ritirano i genitori.

“Abbiamo avuto l’adesione di oltre 250 partecipanti, e più di 300 opere, relativi a 22 regioni, 52 province, 77 Comuni e ben otto Stati (Italia, Mexico, Perù, Venezuela, Spagna, USA e Svizzera) – dice Giuseppe Vultaggio, presidente dell’Associazione e segretario del Premio -. Ringrazio le associazioni che hanno collaborato, la presidente della Giuria, Caterina Guttadauro La Brasca e tutti i giurati. Grazie alla preziosa collaborazione della nostra designer Debora e un grazie particolare al professor Hafez Haidar, che ci dona quel sigillo di qualità per promuovere cultura come strumento di miglioramento e pace nel mondo”.