Esami di maturità, a sorpresa l’analisi del testo poetico su Giorgio Caproni: i suoi genitori sono sepolti a Palermo

0
39

Mezzo milione di studenti italiani sta affrontando da questa mattina la prima prova scritta, quella di Italiano uguale per tutti gli indirizzi, della Maturità 2017. Ecco le tracce che sono state assegnate: Giorgio Caproni è l’autore per l’analisi del testo. È la Lirica “Versicoli quasi ecologici” (1972, tratta dalla raccolta Res Amissa) il testo di Caproni sul quale dovranno cimentarsi i maturandi per l’analisi. Idillio e minaccia nei confronti della natura per il saggio breve in ambito artistico-letterario.

Poi, per il saggio breve socio-economico, la robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro, da uno dei testi di Enrico Marro, articolo da IlSole24Ore. Disastri e ricostruzione per il saggio storico-politico. Tema storico: “Il miracolo economico italiano”, citazioni da Piero Bevilacqua da “Lezioni sull’Italia repubblicana” e da Paul Ginsborg da “Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”. Il progresso è al centro del tema di attualità partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli (“Per migliorarci serve una mutazione”).

Come ormai accade da alcuni anni, l’invio delle tracce delle prove scritte avviene attraverso il plico telematico: “buste” criptate recapitate per via informatica alle scuole. Per la loro apertura è necessaria una password, che verrà resa nota soltanto stamani. Per i ragazzi il solito ventaglio di scelte: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Sei le ore a disposizione per lo svolgimento. Quest’anno sono 12.691 le commissioni per 25.256 classi coinvolte. 505.686 i candidati iscritti all’esame (489.168 interni e 16.518 esterni).

Ritornando a Giorgio Caproni, c’è un legame con la città di Palermo. Non tutti sanno che i genitori dello scrittore e poeta livornese sono seppelliti dagli anni Cinquanta nel cimitero di Sant’Orsola. La scoperta la si deve ad un poeta palermitano, Nicola Romano che riuscì a scovare la tomba dove riposano Attilio Caproni e Anna Picchi, rispettivamente papà e mamma di Caproni.