Eurodisney in Sicilia, derby tra Palermo e Messina per la location

0
384
eurodisney in sicilia

Eurodisney in Sicilia, per adesso è soltanto una speranza ma il dialogo con il colosso mondiale può essere riaperto. Derby siciliano tra Palermo e Messina per la location più adatta. La scelta dell’area, infatti, si riduce a due ipotesi, Termini Imerese o Milazzo.

Il tema dell’apertura di un parco Eurodisney in Sicilia si era posto già quattro anni fa, Disney aveva manifestato l’interesse a sbarcare nell’Isola, si sarebbe trattato della prima  ed unica struttura in Italia dopo Eurodisney Paris. Poi però il percorso si è arenato.

Alcuni giorni fa l’annuncio dell’assessore all’Economia Gaetano Armao di avviare una nuova interlocuzione. La strada era stata aperta da due parlamentari regionali del M5S che hanno preso carta e penna ed lo scorso 20 febbraio hanno scritto vice presidente di Disney Media Jay Visconti.

L’argomento del messaggio era l’invito a rivalutare un progetto che nel 2014 era stato ipotizzato per Termini Imerese, senza però che la Disney trovasse nell’allora presidente della Regione Rosario Crocetta un interlocutore interessato.

Con il cambio della guardia a Palazzo d’Orleans, l’attenzione verso il colosso statunitense è cambiato ed è stato lo stesso assessore all’Economia, Gaetano Armao ad annunciare la riapertura del dialogo.

Insieme all’apprezzamento e la disponibilità politica dei grillini, un altro gruppo parlamentare a Palazzo dei Normanni si è associato all’auspicio di vedere realizzato un parco Eurodisney in Sicilia, anche se su un’area diversa da Termini Imerese.

“Apprezziamo la riapertura del dialogo tra i vertici della multinazionale Disney e la Regione Siciliana per l’interessamento dell’Assessore Armao – ha infatti dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, Antonio Catalfamo -. Riteniamo tuttavia che, qualora saltasse l’ipotesi Termini Imerese, noi abbiamo un’area tra Milazzo e Barcellona che potrebbe essere anche migliore per la vicinanza ai porti di Milazzo e Messina. Un parco di queste dimensioni, – ha spiegato il deputato meloniano – insieme alla già avviata strategia portuale protesa all’afflusso croceristico, sarebbe un precedente anche per la Disney che potrebbe avanzare il suo primo parco divertimenti sul mare, con vista Isole Eolie, con annesse nuove attrazioni a tema. Un parco che farebbe aumentare il turismo dell’intrattenimento in una fetta di territorio già predisposta per questo tipo di sviluppo economico”.

Siamo ancora alle prime battute di una interlocuzione senz’altro lunga e complessa, ma l’obiettivo di attrarre un colosso come Disney sull’Isola sembra essere tra le priorità del governo Musumeci per avviare ipotesi di sviluppo virtuoso del territorio siciliano.