Femminicidio di Caltagirone, domani l’autopsia su Patrizia Formica

0
110
femminicidio a caltagirone, patrizia formica

Sarà eseguita domani pomeriggio, l’autopsia su Patrizia Formica, la 47enne uccisa ieri a Caltagirone  dal convivente, Salvatore Pirronello, di 53 anni. Il procuratore Giuseppe Verzera e il sostituto Fabio Platania conferiranno l’incarico, alle 14.30, alla dottoressa Maria Francesca Berlich che subito dopo dovrebbe cominciare gli accertamenti medico-legali nell’obitorio del cimitero di Caltagirone.

Sarebbero quattro i fendenti inferti all’addome e al torace della donna. Non sono ancora state ultimate dai carabinieri della Compagnia le indagini per accertare la dinamica e il movente del femminicidio. Sentiti oggi le sei sorelle e i quattro fratelli di Patrizia che hanno chiesto una pena esemplare per l’omicida. L’uomo, che si è costituito in caserma dopo il delitto, ha sostenuto che era stanco della relazione che la vittima non voleva interrompere, e che avrebbe agito in preda a un raptus. Secondo il suo legale Assunta Nicolosi, Salvatore Pirronello sarebbe “confuso e molto pentito”. Secondo la penalista, l’indagato “non ha fornito un movente” che “resta al momento inspiegabile anche a lui”.

Arrestato per omicidio aggravato, è detenuto nel carcere di Caltagirone. Stasera, nel grosso centro del Catanese, una fiaccolata contro le violenze sulle donne.