Ferrandelli e 200 coraggiosi siciliani a Milano per il congresso fondativo di +Europa

0
163

“Sono, siamo a casa! Non ci chiediamo da dove veniamo ma sappiamo dove andare”. Comincia così l’intervento di Fabrizio Ferrandelli, leader de I Coraggiosi, al Congresso fondativo di +Europa.

“In Alde alternativi e concorrenti ai partiti tradizionali e ai loro gruppi dirigenti che hanno spinto gli italiani ad un voto di reazione. Dalla parte dei diritti, della solidarietà, della pace e della memoria, come la giornata che festeggeremo domani”.

Ferrandelli, con la sua carica di oltre 200 delegati siciliani a Milano, sede del Congresso, ha presentato alla folta platea di partecipanti la sua idea di +Sud all’interno di +Europa. Un Sud che non si piange addosso, ma che fa della sua posizione strategica, della sua storia e cultura, un punto di forza per rilanciarsi e permettere ai tanti giovani, oggi costretti ad emigrare, di costruirsi un futuro nella propria terra. “Per un Sud testa di Europa nella creazione dell’area di libero scambio afro-mediterranea – precisa Ferrandelli – in cui il reddito abbia cittadinanza”.