Follieri vuol trascinare Zamparini in tribunale: “Ha detto cose non vere”

0
84
follieri

Il giorno dopo la rottura della trattativa, Raffaello Follieri vuole trascinare Zamparini in tribunale. La Follieri Capital Limited, con una nota dei suoi legali, ricostruisce la vicenda dando la sua versione  premettendo di leggere “attonita e sbigottita quanto dichiarato da Maurizio Zamparini”.

I legali della società del finanziere pugliese spiegano che “la bozza di lettera della Deutsche Bank pretestuosamente per la prima volta indicata ieri come falsa, fu inviata agli avvocati di Maurizio Zamparini ben tre mesi fa direttamente dalla piattaforma Sgr0 di Francoforte come allegato a una email che il ricevente – sottolineano – ha arbitrariamente deciso di omettere e che inequivocabilmente specificava che tale documento era un testo in bozza che doveva essere approvato dal venditore per poi essere inviato per canali bancari. Sono state inviate altre due lettere, una di referenza e una seconda di evidenza fondi, che sono stati i documenti posti a fondamento del rapporto tra le parti che è poi sfociato nell’accettazione – tre mesi dopo – da parte di Maurizio Zamparini della manifestazione di interesse formalizzata dalla scrivente”.

“Ad ogni buon conto e a chiusura dei comunicati stampa, nella convinzione che la verità dei fatti viene accertata nei Tribunali e non sulle colonne dei giornali – conclude la nota di Follieri -, si comunica di aver dato mandato all’avvocato Sergio Scicchitano di Roma di tutelare la propria immagine commerciale e professionale innanzi le autorità giudiziarie competenti”.