Frode fiscale a Palermo, sequestro di beni a professionista per 1,5mln

0
24
furbetti del cartellino a siracusa

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato tre aziende, appartamenti, magazzini, auto e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 1.5 milioni di euro, a Giuseppe Damiata, 61 anni, consulente del lavoro.

Damiata è stato condannato in via definitiva per frode fiscale, truffa, accesso abusivo a sistemi informatici e frode informatica, omesso versamento di contributi Inps e ricettazione. I reati sono stati commessi tra il 2006 e il 2010.

Il professionista avrebbe costituito vere e proprie società di comodo, al fine di evadere le imposte sui redditi e l’Iva. Il sequestro riguarda 13 immobili, 2 veicoli e 25 fra rapporti bancari e polizze vita. Il provvedimento e’ stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo.