G7 a Taormina, il vertice con Maria Elena Boschi: “Saremo pronti per maggio”

0
91

Corsa contro il tempo per i cantieri del G7 a Taormina, in programma a maggio. Un vertice con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, si è tenuto in mattinata nella sede del Comune. Poi un sopralluogo nei luoghi della cittadina turistica che ospiteranno le manifestazioni. A tre mesi dall’evento sono ancora tante le opere da realizzare.

“Saremo pronti per il G7: abbiamo tutte le autorizzazioni necessarie per realizzare le due elipiste, i lavori cominceranno lunedì”, ha detto la sottosegretaria Maria Elena Boschi dopo l’incontro. “Il consiglio dei ministri – ha ricordato – ha stanziato 15 milioni per il G7. Proseguiremo rapidamente e saremo pronti per maggio. Se ci sara’ Putin a Taormina? E’ un G7…”.

“La sicurezza è uno dei temi oggetto della riunione che una volta a settimana teniamo a palazzo Chigi sul G7. Saranno 6 mila le persone impegnate, tra forze dell’ordine e militari, e siamo già a buon punto”. Lo ha detto la sottosegretaria Maria Elena Boschi, che ha fatto anche un sopralluogo nel teatro greco di Taormina.

 “Abbiamo tempi stretti, ma per gli appalti avremo molta attenzione sulle procedure da seguire e la trasparenza- ha aggiunto a proposito delle opere da realizzare Boschi -. Abbiamo stilato un protocollo con l’Anac – ha preecisato – ed è un ulteriore elemento di garanzia. I soldi pubblici, come sempre, vanno spesi tutti bene e in modo trasparente.

“Stiamo passando dalla fase della preoccupazione a quella del fare. Bisogna accelerare e andare più veloci ma sono prevalentemente ottimista. L’unica preoccupazione e’ il palazzo dei Congressi: e’ da fare e subito”. Lo ha detto il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, prima dell’incontro con la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. (ANSA).