Giovanni Impastato contro Fava: “Strumentalizzata la figura di mio fratello”

0
24
Giovanni Impastato contro Fava

Giovanni Impastato contro Fava: “La lista 100 passi è una strumentalizzazione della memoria di mio fratello”. Il riferimento è alla compagine che sostiene la candidatura alla presidenza della Regione di Claudio Fava, sostenuto da Sinistra Comune e dissidenti del Pd.

“Questa iniziativa, oltre ad essere un’operazione elettorale alla ricerca di consensi, è strumentale e utilizza come un marchio pubblicitario la figura e l’immagine di Peppino e l’impegno di chi ha continuato ad operare con le sue idee e il suo coraggio” – afferma Giovanni Impastato, fratello di Giuseppe, l’attivista comunista ucciso a Cinisi da cosa nostra il 9 maggio del 1978, in una nota firmata insieme al Centro di documentazione Impastato, Rete 100 passi e associazione Peppino Impastato. Nel simbolo della lista spicca la scritta “Cento passi per la Sicilia”.

“In questi giorni – spiega ancora Giovanni Impastato – abbiamo appreso che una lista per le prossime elezioni regionali ha nel simbolo la scritta: ‘Cento Passi per la Sicilia’. E’ chiaro a tutti il riferimento a un film con quel titolo, ma pure a mio fratello Peppino, alla nostra storia e alle lotte che nel nome di Peppino abbiamo condotto in questi 40 anni, – aggiunge il fratello del militante di Dp assassinato dalla mafia – spesso in grande solitudine, per salvarne la memoria e ottenere giustizia. Non possiamo non sottolineare che coloro che hanno avuto un ruolo importante in questo percorso non sono stati neppure informati”.