Guerra nel Pd sulle comunali di Palermo, Lauricella attacca Faraone

0
35
guerra nel Pd a sala d'ercole

E’ guerra nel Pd sulle comunali di Palermo, duro attacco del deputato nazionale Giuseppe Lauricella a Davide Faraone. “Pensare di trovare a Palermo un accordo di centrosinistra senza presentare il simbolo del Partito democratico sarebbe un atto di resa oltre che di mortificazione per un partito che rappresenta la forza politica maggiore nazionale” – ha dichiarato il deputato  del Pd, attaccando, senza mai nominarlo, il sottosegretario alla Salute.

Nei giorni scorsi il delfino di Renzi in Sicilia aveva detto di essere disponibile a rinunciare eventualmente al simbolo del Pd per appoggiare il candidato sindaco Leoluca Orlando. “Certamente, non sarebbe quel modello di cui alcuni dirigenti Pd artatamente parlano, da proporre in seguito a livello regionale e nazionale, perché non credo che alle prossime elezioni regionali siciliane – e tanto meno alle prossime nazionali – il Pd possa presentarsi senza simbolo” – ha affermato Lauricella.

“In realtà, qualcuno sta barattando il simbolo Pd con spazi politici personali nella futura amministrazione comunale di Palermo – ha aggiunto -Purtroppo, sono gli stessi che si candidano a rappresentare il Pd e i siciliani alle prossime elezioni regionali. Va bene la ricerca di una coalizione di centrosinistra ma il simbolo è irrinunciabile se non si vuole lo scollamento definitivo tra Pd e l’elettorato palermitano e siciliano”.