Vai a…
Header Social Food

il sito di Sicilia on YouTubeil sito di Sicilia on LinkedInRSS Feed

domenica 22 ottobre 2017

diAgrigento

Agrigento, omicidio Giuseppe Miceli: arrestato dopo due anni operaio 53enne

I Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nei confronti di un operaio 53 enne di Cattolica Eraclea, ritenuto responsabile del brutale omicidio di Giuseppe Miceli, artigiano 67 enne, massacrato con vari oggetti contundenti il 6 dicembre 2015, nel suo laboratorio, nel piccolo centro agrigentino di Cattolica

A Naro scoperte in casa armi e munizioni, arrestato 49enne incensurato

Armi e munizioni custodite in casa. A scoprirle in un’abitazione di Naro, nell’Agrigentino sono stati i carabinieri che hanno arrestato un insospettabile impiegato. Durante la perquisizione nell’abitazione dell’uomo i militari hanno trovato due fucili calibro 12, detenuti illegalmente, e il relativo munizionamento. Per il 49enne, incensurato, è scattato l’arresto in flagranza ed è stato posto

Lampedusa, donna accusa: “Tunisini volevano violentarmi”, vicenda da chiarire e indagini in corso

Lei parla di tentativo di violenza sessuale di gruppo. Gli inquirenti hanno aperto un’indagine sul caso, ma i contorni della vicenda sono tutti ancora da chiarire. Il caso è accaduto a Lampedusa, dove una donna di 50 anni, Rosa La Rosa, sposata e madre di due figli, che vive a poca distanza dall’hotspot che ospita

operazione antimafia

Palermo, sgominata banda che prendeva di mira imprenditori edili: 9 arresti a Cefalù

Sgominata la banda che prendeva di mira gli imprenditori edili nel palermitano. I malviventi hanno rubato mezzi d’opera, autocarri e veicoli da cantiere in depositi e magazzini situati nell’area tra Cefalù e Campofelice di Roccella, provocando gravi danni all’attività delle imprese. Il gruppo era composto da 9 uomini, rintracciati in tutta l’isola questa mattina nel

Agrigento, migranti sfruttati nei campi: due arresti per “caporalato”

Blitz anticaporalato nell’Agrigentino. Cinque migranti sono stati sorpresi in un terreno a Ribera in provincia di Agrigento. Erano stati ‘reclutati’ da due italiani la mattina presto e avevano già raccolto circa tre quintali di olive, pronte per essere portate al frantoio per la molitura. L’operazione ha visto impegnati circa 20 militari che hanno passato al

Saranno celebrati a Naro i funerali dei due operai morti nella diga Furore

Saranno celebrati questo pomeriggio, alle 16, nella Chiesa di Sant’Agostino di Nato (Agrigento), i funerali dei due operai morti lunedì nella cisterna del “sovrappieno” della diga Furore di Naro, Francesco Gallo e Gaetano Cammilleri. Saranno presenti il sindaco di Naro, Lillo Cremona e la prima cittadina di Favara, Anna Alba. I due amministratori per oggi

Naro, incidente sul lavoro: morti due operai che lavoravano dentro a una cisterna nella diga Furore

Sarebbero precipitati da una piattaforma sulla quale stavano lavorando dentro a una cisterna per il “sovrappieno” della diga Furore a Naro, nell’Agrigentino. Secondo una prima ricostruzione, così hanno perso la vita Francesco Gallo, 50 anni, di Naro e Gaetano Cammilleri, 55 anni, di Favara. Incidente che è stato fatale per i due operai agrigentini. Sul posto i

Verso le Regionali, ecco la “geografia” della nuova Ars con 70 deputati e non più 90

La Regione siciliana ha stilato la ripartizione dei seggi spettanti ai collegi provinciali, in proporzione alla popolazione, per le elezioni regionali siciliane: in pratica la ripartizione della ”geografia” dell’Assemblea regionale siciliana. La provincia di Agrigento manderà all’Ars 6 deputati, Caltanissetta tre, Catania 13, Enna 2, Messina 8, Palermio 16, Ragusa 4, Siracusa 5, Trapani 5. In totale

Post più vecchi››