Vai a…
Banner extra conad

il sito di Sicilia on YouTubeil sito di Sicilia on LinkedInRSS Feed

mercoledì 16 agosto 2017

diCatania

Viola obbligo soggiorno e va in vacanza, arrestato a Palermo 52enne catanese

La Polizia di Palermo ha tratto in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale un pregiudicato 52enne catanese. L’uomo, che era sottoposto peraltro alla misura di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, era andato a soggiornare presso una struttura alberghiera di Altavilla Milicia, quando i sistemi informatici che collegano le strutture di ricezione

Si voterà nelle ex Province, il costituzionalista Felice Giuffrè: “Legge legittima”. Video

Il costituzionalista Felice Giuffrè, docente all’Università di Catania, non ravvisa elementi di anticostituzionalità nella legge approvata dall’Assemblea regionale siciliana che reintroduce l’elezione diretta del presidente e dei consiglieri provinciali nei Liberi Consorzi Comunali e nelle Città Metropolitane in Sicilia. “Con l’esito referendario dello scorso 4 dicembre – spiega Giuffrè alla Rai Tgr – le Province continuano ad

Caltagirone: istruttore di paracadutismo si schianta al suolo, sarebbe stato spostato dal vento

Un’assurda tragedia si è consumata nel Catanese. Giulio Massarotti, 37 anni, appassionato di paracadutismo e giovane imprenditore della città delle ceramiche, è morto dopo essersi lanciato da un aereo appositamente attrezzato in contrada Caudatella di Caltagirone. L’uomo, che si era formato nella scuola Sunflyers di paracadutismo sportivo in Sicilia, aveva diversi brevetti ed era istruttore

Sicilia: in 5 anni quasi 11 mila lavoratori in meno nel campo delle costruzioni, la denuncia nel rapporto Anaepa

Oltre diecimila lavoratori in meno nel settore delle costruzioni in Sicilia negli ultimi cinque anni. Un calo dell’11,4 per cento con -10.989 occupati. È uno dei dati che emerge dal rapporto Anaepa 2017 “Fare impresa ai tempi di edilizia 4.0”. Tra il primo trimestre 2012 e il primo trimestre 2017, la parte più colpita è̀

dia di catania

Droga ed evasione fiscale, sequestro beni da 3 milioni a Catania

Beni per circa 3 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia di Catania, guidata Renato Panvino, nei confronti di Sebastiano Distefano, di 58 anni, accusato di reati legati al narcotraffico, già condannato per detenzione illegale e porto in luogo pubblico di materiale esplodente, per specifici reati in materia di evasione fiscale e

operazione antimafia

Mafia, estorsioni a imprenditore parco Nebrodi: arrestati due catanesi

I carabinieri dei Comando provinciale di Enna e Catania hanno arrestato due pregiudicati catanesi, appartenenti alla famiglia mafiosa dei Mazzei, accusati di taglieggiare con continue richieste estorsive un allevatore della provincia di Enna, titolare di aziende nel Parco dei Nebrodi. L’indagine, dello scorso mese di giugno, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica

Semaforo verde dell’Ars al rendiconto della Regione e Falcone protesta per i comuni commissariati

L’Assemblea regionale siciliana, dopo il nuovo stop di questa mattina per l’assenza del numero legale, poco fa ha approvato con 42 voti a favore il rendiconto della Regione e poi anche il nuovo regolamento. Il documento relativo al rendiconto era stato impugnato dalla Procura generale della Corte dei Conti. Ma adesso, dopo l’approvazione, il ricorso

Animali: i delfini vanno a caccia di notte, a svelarlo sono i rumori sottomarini

I delfini preferiscono cacciare di notte: è infatti durante le ore di buio che usano maggiormente il loro sonar per emettere suoni (“click”) e valutarne l’eco in modo da localizzare prede e oggetti. Lo dimostra uno studio tutto italiano, pubblicato su Scientific Reports dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e dall’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero

Catania: permette violenza sessuale sui figli, in manette la madre e un anziano di 82 anni

Catania: la madre avrebbe acconsentito gli abusi sessuali sui propri figli, una bambina di otto anni, e un ragazzino di 14. L’orco è un anziano di 82 anni. La donna S.R. è finita in manette insieme con l’anziano L.G. Sono stati arrestati a Catania dalla Polizia con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti dei due figli

Post più vecchi››