Il biscotto opera d’arte di Tiziana Serretta per i 200 anni della pomelia

0
34

Coniugare la bellezza dell’arte con la promozione della biodiversità, del rispetto dell’ambiente, con un occhio sempre attento alla valenza sociale. È il fil rouge che caratterizza tutti i progetti dal titolo “Il Gusto dell’arte” dell’artista Tiziana Serretta, che stavolta sceglie di celebrare i duecento anni della Pomelia, la pianta simbolo dell’Orto Botanico, con un biscotto speciale e un’opera d’arte, realizzata da Daniela Forcella in collaborazione con la Serretta, per promuovere la sostenibilità.

L’iniziativa, organizzata in  collaborazione con Nadia Speciale, Barbera&Partners, s’inserisce nell’ambito della manifestazione “Zagara d’autunno 2021”, l’evento autunnale della mostra- mercato di giardinaggio e florovivaismo, la più importante manifestazione del settore in Sicilia, giunta alla 21/ma edizione e in programma all’Orto Botanico da oggi a lunedì prossimo. Tiziana Serretta, che ha già realizzato altri progetti e biscotti opere d’arte per celebrare il Mediterraneo, la Sicilia e la sua bellezza, è stata ospite di Daniela Bas, capo della divisione sociale, nel quartier generale Onu della mostra dei 24 monoliti “Spirituality in the Material”, concept creato in collaborazione con artisti siciliani ed internazionali, accreditati ai musei del mondo, per tradurre  in arte i principi del rispetto ambientale, di solidarietà contro la disuguaglianza sociale, rispetto religioso e tolleranza e pari opportunità per i soggetti in situazione fisica o sociale di inferiorità. “Ho pensato ad una limited edition di biscotti d’arte vegani – spiega Tiziana Serretta – realizzati a mano da Paolo Forti, che sarà dedicata alla Plumeria Rubra, uno dei simboli delle collezioni storiche dell’Orto Botanico di Palermo, per sensibilizzare soprattutto i giovani, che sono la risorsa presente e futura a preservare il pianeta Terra, affinché abbiamo la consapevolezza delle gravi problematiche che affliggono il nostro pianeta, sempre più malato a causa di  una grave incuria dell’uomo nello sfruttamento  delle sue risorse. Non a caso infatti per le mie le creazioni d’arte utilizzo solo materiali di riciclo per preservare l’ambiente, per infondere nella collettività il significato dei diciassette obiettivi racchiusi nell’Agenda 2030 Onu sociale”.

“Come tutti i progetti che promuoviamo con la Serretta – aggiunge Nadia Speciale – anche questo ha una forte valenza sociale, ovvero quello di infondere la cultura del rispetto dell’ambiente, che dovrebbe essere promossa sopratutto nelle scuole, fin da piccoli, perché le nuove generazioni sono il futuro” .

Come tutti i progetti “targati” Serretta, anche in questo caso c’è una valenza sociale, infatti parte del ricavato della vendita dei biscotti e dell’opera d’arte che rappresenta la Pomelia e sarà esposta per due mesi all’Orto Botanico, sarà utilizzato per finanziare un’iniziativa a favore dell’Orto Botanico.