Il centrodestra a Palermo in fibrillazione su Saverio Romano

0
33
cantiere popolare
saverio romano

Il centrodestra a Palermo procede con andamento lento. Dopo le febbrili consultazioni che hanno caratterizzato l’ultimo scorcio del 2016 e la designazione ufficiosa del presidente dell’Ordine degli avvocati Francesco Greco come candidato sindaco della coalizione, tutto è ripiombato nel silenzio.

Per la verità ci ha pensato Gianfranco Miccichè, un paio di giorni fa, ad agitare le acque, ma lo ha fatto a modo suo. In maniera del tutto imprevista, infatti, il commissario regionale di Forza Italia ha “rallentato” il percorso del possibile candidato subordinando la scelta di Greco al gradimento di Saverio Romano.

Una posizione, per la verità, sorprendente, dal momento che l’esponente di Ala, il gruppo parlamentare di Denis Verdini, negli ultimi tempi ha assunto posizioni assai diverse da quelle del centrodestra. Durante la campagna referendaria, infatti, Romano è stato attivissimo nel promuovere manifestazioni e sostegno del “Sì” al referendum costituzionale in palese contrapposizione alle scelte del centrodestra. Ma non solo, con la designazione di Gentiloni come successore di Matteo Renzi l’esponente centrista si è recato al Quirinale per le consultazioni chiedendo l’ingresso di Ala (e il suo personale) nell’esecutivo a guida Pd, salvo poi incassare il “no, grazie” da parte del neo presidente del Consiglio. Peraltro lo stesso Romano ha più volte lasciato intendere di avere scelto Fabrizio Ferrandelli come suo candidato per palazzo delle Aquile.

Insomma, nulla avrebbe fatto pensare ad una presenza di Saverio Romano tra le file del centrodestra a Palermo, tranne che la dichiarazione/certificazione  di Gianfranco Miccichè. Dichiarazione che sicuramente non piace ad alleati come Fratelli d’Italia e Lega. Sia per lo “stop” dato ad un percorso che si riteneva già avviato, sia per la legittimazione del centrista come interlocutore privilegiato della coalizione.

Non a caso proprio dai salviniani arriva una dichiarazione pesante. “Noi con Salvini ha conosciuto l’avvocato Francesco Greco e lo ritiene una persona seria e valida, nonché l’unico candidato possibile per questo centrodestra, l’unico su cui anche noi potremmo convergere. Troviamo, invece, sconcertanti le dichiarazioni di Gianfranco Miccichè che ha detto di dover aspettare il parere di Saverio Romano per decidere quale dovrebbe essere il candidato sindaco del centrodestra”, concludono i leghisti palermitani.