Il Palermo e Iachini vogliono l’islandese Bjarnason. Cassini: “Darò il massimo per questi colori”

0
21

Il centrocampista che il Palermo e che Iachini vogliono è l’islandese Birkir Bjarnason (nella foto sopra) del Pescara, giocatore dalle indiscusse capacità tecnico-tattiche. Il Torino aveva praticamente chiuso la trattativa, che improvvisamente si è fermata, ecco che la società rosa si è rifatta sotto e i contatti tra le parti sono ben avviati. La trattativa potrebbe chiudersi a ore ed anche il Basilea sarebbe interessato, ma l’islandese ha già espresso la sua preferenza nei confronti dei rosanero.

Altri nomi stanno circolando per il centrocampo: Ebenezr Ofori, ghanese di 20 anni, già compagno di Robin Quaison nell’Aik Solna. Ci sarebbero anche Werder Brema, Amburgo e Salisburgo a volerlo; ma di più il Palermo vuol chiuder per Gaston Brugman del Pescara e vuol proporre agli abruzzesi due milioni oltre a Milanovic, che potrebbe andare al Vicenza, e a Lores. Chiuso l’accordo con il santos per il prolungamento del prestito di Emerson, il laterale brasiliano che ha convinto Iachini.

Il nuovo acquisto rosanero Matheus Cassini (nella foto sopra), 19 anni, lunedì è giunto a Palermo in compagnia del suo agente. L’attaccante brasiliano arriva dal Corinthias per raccogliere l’eredità di Paulo Dybala. Velocità, dribbling e partire da fuori area sono le qualità principali del ragazzo.

“Da piccolo il mio idolo era Ronaldo, quello brasiliano. Oggi seguo Cristiano Ronaldo, un grandissimo giocatore – ha detto incontrando la stampa -. I rosanero hanno una grande fama in Sud America, prima di venire qui ho avuto altre tre proposte, ma ho parlato con i dirigenti rosa e non ho avuto dubbi, accettando subito la loro proposta. M’impegnerò e darò il massimo per questi colori – ha affermato Cassini -. Per me Palermo è una grande opportunità per crescere. Ho accettato Palermo perchè mi sentivo pronto, non ho paura di intraprendere questa nuova esperienza. Rispetto moltissimo Dybala, lo reputo un grandissimo giocatore ma io sono Matheus Cassini”.

“L’affetto e la passione dei tifosi – ha detto Cassini – mi hanno reso molto felice. Non importa il numero di maglia che indosserò, se sarà la numero 10. Io penso al campo. Con Iachini non ho ancora parlato. Un giorno mi auguro di poter vestire la maglia del Brasile o dell’Italia non ho fretta”.

“Sono contento di giocare con Vazquez – ha concluso Cassini -, è un giocatore bravissimo e di grandissima esperienza. Ma quando giocatori di qualità giocano insieme esce sempre qualcosa di buono”.

Intervistato da “Calciomercato.it”, Gaetano Monachello, attaccante agrigentino di 21 anni, in forza al Virtus Lanciano, autore di 8 reti in 35 partite, di Agrigento, seguito dal Palermo, ha commentato l’interesse del club via del Fante: “Mi ha regalato sicuramente una forte emozione aver visto il mio nome vicino a quello del Palermo. Da siciliano poter vestire la maglia rosanero mi regalerebbe uno stimolo in più per far bene. Sono cresciuto con la cultura del sacrificio e penso solo a lavorare, ma avere la possibilità di difendere la causa del Palermo sarebbe un passo molto importante per la mia carriera”. 

“Sono una punta generosa – ha proseguito Monachello, che ha giocato anche in Grecia, a Cipro e in Ucraina – che mette la squadra davanti agli obiettivi personali. E’ chiaro che non esiste attaccante che non viva per il gol, ma mi rende felice anche mandare in rete i miei compagni. Nonostante la mia giovane età, ho avuto la possibilità di misurarmi in diversi campionati. Ogni esperienza è stata importante per arricchire il mio bagaglio sia tecnico che tattico. Adesso dopo una buona stagione in serie B, credo e spero sia arrivato il momento di approdare nella massima serie”. 

“La presenza sulla panchina di Iachini – ha aggiunto Monachello – è tra i motivi che mi spingerebbero ad accettare. Abbiamo visto tutti quanto sia stato bravo con ragazzi come Vazquez e Dybala, per fare due nomi su tutti. Mi piace il modo nel quale fa giocare le squadre e in generale l’attenzione con la quale prepara le partite”. ha parlato della concorrenza di Belotti: “Sono stato abituato sempre a sgomitare per un posto in squadra e non mi sono mai tirato indietro davanti alle sfide. Andrea poi tra l’altro è giovane come me anche se ha già dell’esperienza in più e potrei solo imparare da un giocatore bravo come lui”.

Il Palermo ha reso noto la lista dei convocati dal tecnico Giuseppe Iachini per il ritiro precampionato. Mercoledì è il giorno del raduno a Coccaglio. Portieri: Alastra, Fulignati, Sorrentino. Difensori: Andelkovic, Daprelà, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar, Pezzella, Pirrello, Rispoli, Struna, Terzi, Velazquez, Vitiello. Centrocampisti: Benali, Bolzoni, Chochev, Della Rocca, Jajalo, Maresca, Quaison, Rigoni. Attaccanti: Belotti, Bentivegna, Cassini, La Gumina, Trajkovski, Vazquez, Andrea Belotti, Robin Quaison e Franco Vazquez si aggregheranno al gruppo nei prossimi giorni.

Giancarlo Gonzalez, attualmente impegnato nella Gold Cup con la nazionale costaricana, raggiungerà il ritiro al termine della competizione. Questa invece la lista delle amichevoli fissate sinora: 15 luglio, ore 18, Bad Kleinkirchheim: Palermo – FC Schulz (Austria); 18 luglio, ore 18, Bad Kleinkirchheim: Palermo – Alpe Adria; 25 luglio, ore 17, Ponte di Legno: Palermo – Hapoel Haifa (Israele); 26 luglio, ore 17, Ponte di Legno: Palermo – Kalloni (Grecia).

Sono oltre 500 gli abbonamenti rinnovati nel primo giorno di vendita allo stadio “Renzo Barbera”, nella fase riservata alle prelazioni per la conferma dei posti.